Da “Bbommine”

NINNANANNE…

Ninnananne, ninnavole,
la jaddine è morte sòpa l’ove,
c’è morte mamme e Rosanne
è rumese sòla sòule.

Ninnananne, ninnavole,
la Madonne la vole addorme
a ssa uagnòune de sé ianne
rumese assenza mamme.

Ninnananne, ninnavole,
c’è ’ddermute Rosanne
e mo nge sté madonne
che ce nàzzeche e cande
ninnananne, ninnananne.

Ninnananna… – Ninnananna, ninnavuole, la gallina è morta sulle uova, è morta mamma e Rosanna è rimasta sola. Ninnananna, ninnavuole, la Madonna l’addormenti, questa bimba di sei anni rimasta senza mamma. Ninnananna, ninnavuole s’è addormentata Rosanna e ora non c’è madonna che ci culli e canti ninnananna, ninnananna.

 

LA MACERE…

La macere che serrèive u jaddenere,
la cruste la pescine, u frabbechete,
lu pannòune oue scêume a fé u s-ruuìdzie
sonne cragne de prete e ruutele.
Li ffrónne u cíleze, ggialle, arrappete,
pla mmannature sécche e appezzecòuse.

Ma nd’u uaddòune stanne i marianete.
Mbaccia l’àruele, pésele o senghete,
lùcene nd’ a frunne d’òure.
Sté’ cundende, sora mèie. Nda l’arie,
lu ninne mbrazze, accunde
li stigghie nd’u pannòune e u pannungídde,
lu chetugne, u furnídde, cuddu mure
pla scalédde, lu fússe i lucce, i cùpere
e accúste, sop-la ripe,
la macchie de murtedde.

 

La muriccia… – La muriccia che chiudeva il pollaio, la crosta della cisterna, il fabbricato, l’antro dove andavamo a fare i bisogni sono ammassi di pietre e rovi. Le foglie del gelso, gialle, rugate, per la fumaggine secche e appiccicose. Ma nel vallone stanno le melegrane. Sull’albero, intatte o segnate, lucono tra foglie d’oro. Sei contenta, sorella. Nell’aia, il bimbo in braccio, narri gli attrezzi nella spelonca ed il grottino, il cotogno, il piccolo forno, quel muro con la scaletta, il fosso dei conigli, le arnie e a lato, sulla roccia, la pianta del mirto.

 


NINNAVOLE…

Ninnavole, ninnananne,
c’è morte la jaddine
pe tuttë li pulecine,
c’è múrte Mechele pe Rosannë.

Ninnavole, ninnananne,
la Madonne lu uole addorme
a ssu uagnòune de n’anne
rumese senz’attene e senza mamme.

Ninnavole, ninnananne,
madonne! c’éi repenzete,
àlete nn-addumanne,
è megghie ca rumene respegghiete!

 

Ninnavuole… – Ninnavuole, ninnananna, è morta la gallina con tutti i pulcini, è morto Michele con Rosanna. Ninnavuole, ninnananna, la Madonna l’addormenti, questo bimbo di un anno rimasto senza padre e senza mamma. Ninnavuole, ninnananna, madonna! ci ho ripensato, altro non domando, è meglio che resta sveglio!

Da: Francesco Granatiero, Bbommine [Asfodelo/Bambino], pref. di Franco Pappalardo La Rosa, Novi Ligure, Joker, 2006.

Bbommine, asfodeli, fiori d’asfodelo, è parola polisemica, per questo eponima del volumetto, preferita al sinonimo alevuzze, che è il lat. *albuceus, da albus, bianco. Indica il fiore dei morti (come l’asfodelo nel mondo greco e latino) ed è emblema della vita (u bbommine è anche “il bambino” e, per antonomasia, “il Bambino Gesù”).

Ninnananne… e Ninnavole… sono state scritte ricordando la poesia in lingua Ninnananna, dedicata a mia sorella Rosa Anna e pubblicata in Sul mare i lembi senza cimose, Manfredonia 1967. Alla sua nascita è dedicato anche il poemetto La bbèlla nóve, contenuto nel libro Iréve [Voragine] edito dalla Comunità Montana del Gargano nel 1993.

Rosa Anna, nata il 24 giugno 1958, giorno di San Giovanni, è morta a Foggia, qualche ora dopo il marito Michele Salcuni, per un incidente d’auto avvenuto sulla statale Manfredonia-Foggia, all’altezza dell’Abbazia di San Leonardo, il 21 settembre 2004, giorno di San Matteo, santo a cui era particolarmente devota. Basti dire che nell’aprile 2004 aveva battezzato Francesco Alexander proprio al Convento di San Matteo.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...