FRANCESCO GRANATIERO
Qualche etimologia

abbalì, “stancarsi, arrendersi” [‘avvilire’].

allangate, “affamato, avido” [< langhe, v. infra] .

allassacrése, “all’improvviso” [da assacrésa, part. pass. di assacréde ‘rassicurare, convincere, lasciar credere’].

ammuccà, “pendere, vacillare” [lat. *ad imbuccare, cfr. nap. abbuccà id.].

ammuccate, “pendìo” [< ammuccà].

ànete, “impalcatura” [< *ànnete; cfr. napol. ànneto “andito, palchetto su cui lavorano i muratori”].

arremenà, “zappettare” [‘rimenare’].

arrète, “di nuovo” [lat. ad retro ‘indietro’; ant. fr. arriere ‘di nuovo’].

arre·z·zelià, “pulire, ripulire, racimolare” [dal lat. volg. *ad reseditare].

arzìcule, “bietta del mozzo” [lat. axiculus ‘piccolo pernio’, DEI s.v. arsìcolo].

azzeccà, “accostare”, “indovinare” [cfr. it. azzeccare].

azzeffunnà, “far sparire” [lat. *subfundare].

bartine, “copricapo” [‘berrettino’].

buatte, “barattolo” [franc. boîte ‘scatola’].

bujacche, “malta, cemento” [‘biacca’].

bùssele, “porta interna” [cfr. it. bussola, < lat. parl. buxida].

cebulléje, “frastuono, chiasso” [deformaz. di ‘giubileo’].

ceféche, “bevanda a base di cicoria” [cfr. it. ciufeca].

ciuotte, ciaciuotte, “grasso” [cfr. it. cicciotto].

còppele, “berretto, coppola” [< lat. tardo cuppa].

crejòle, “specie di foraggio” [< lat. corrigia ‘striscia di cuoio’].

crejuole, “laccio di cuoio” [lat. tardo corrigiola, dim. del class. corrigia ‘striscia di cuoio’].

cricche, “ritto” [fr. cric, onomatopeico].

cròcche, “raffio” [fr. croc ‘uncino’].

culanzane, “gocciolare di acqua dalle grondaie” [*colanteu(s) + -anu(s), dal lat. colare].

cupe, “arnia” [lat. cupa ‘botte, vaso di legno’].

dammagge, “danno” [fr. ant. damage].

desbògge, “prepotenza” [< gr. biz. despotikós].

énece, “uovo finto, nidiandolo” [lat. index, indicis].

franzije, “dermatite” [cfr. ant. it. ‘mal franzese’, sifilide].

fúrchie, “recinto” [lat. furcula, dim. di furca ‘forca’, Rohlfs, VDS].

gnàccule, “fune del basto” [< lat. in + jaculum < jacere ‘gettare’].

gnutte, “sorso” [deverbale del lat. ingluttere ‘inghiottire’].

jermetà, “raccogliere mannelli di spighe” [da *jèrmete ‘manipolo’, < lat. *germite, metatesi di mergite (merges, -itis) ‘covone’].

jusccà, “prudere” [lat. ustulare ‘bruciare’].

landrecchióne, “persona alta e grossa” [cfr. ant. it. landra “meretrice” e it. malandrino].

langhe, “brama, fame, voglia” [cfr. laz. lanca id., nap. allanca id. e gr. mod. anánke ‘malattia’; < gr. ant. anánke ‘necessità’].

maracıóne, “erba mangereccia amarognola”.

mbrènne, “merenda” [‘merenda’].

mendògne, “pianta erbacea” [‘menta’ + suff. -onea].

mìnele, “segno di identificazione delle pagnotte di pane” [lat. *amendula, gr. amigdala, per l’usanza di conficcare una mandorla come contrassegno].

mòreve, “morchia, residuo” [*amurga, < lat. amurca ‘morchia’].

mòte, “feccia, residuo” [‘mota’].

narcature, “malattia accompagnata da cattivo odore” [cfr. Mattinata FG méle de l’arche “itterizia”, dal caratteristico foetor hepaticus].

ndalianà, “gironzolare” [‘diventare italiano’].

nderlande, “cucitura su modello di carta” [cfr. garg. nderlande “punto da imbastitura”].

ndesechì, “irrigidirsi, rinsecchire” [‘intisichire’].

ndrigghie, “frattaglie” [‘(ve)ntriglio’].

nemèlle, “grasso molle” [‘animella’].

ngiarme, “trovata, invenzione” [cfr. it. ciurmare; < fr. charmer, < lat. carminare ‘fare incantesimi’, < lat. carmen ‘canto’].

nguzzecute, “lavato male, incrostato di sporco” [cfr. pugl. e cal. *còzzica ‘crosta’].

peccendone, “attrezzo da scalpellino” [cfr. Apricena FG peccendóne “sorta di scalpello”].

récıene, “acaro, zecca” (nome scientifico Ixodes ricinus).

renacce, “rammendo” [dal lat. acia, da acus ‘ago’].

ròcchie, “cespuglio” [lat. rotula, dim. di rota].

sccappe, “scheggia di legno”, “frammento” [‘schiappa’].

sccarì, “sciacquare” [‘schiarire’].

scenerià, “sciacquare dalla ‘cenere’ usata per la liscivia”.

scermenià, “cincischiare” [cfr. ngiarme, v. supra].

scòppele, “schiaffo, buffetto” [‘scoppola’].

screjate, “frusta” [lat. parl. *excorrigiatum].

scuzzà, “sgusciare, rompere il guscio per venire alla luce” [‘rompere il coccio o guscio’].

stacche, “giumenta, puledra”, fig “pezzo di ragazza” [da ‘staccare’].

stagghie, “contratto” [dal lat. tardo taliare].

strappe, “coramella” [cfr. ingl. strap ‘cinghia’].

tonze, “chiazza, macchia” [lat. tonsa, part. pass. di tondere ‘tosare’].

trécene, “parte meccanica di mulino ad acqua” [cfr. abr. retrècene ‘ruota di mulino’; dal lat. *rotìcinus ‘(fatto a) ruota’, cfr. Giammarco, DAM].

tremènte, “guardare” [‘tener mente’]

trubbucà, “seppellire” [lat. parl. *intra e *opricare ‘coprire’].

ùppele, “tappo” [deverb. del lat. oppilare ‘chiudere’].

urcì, “coprire”, detto di caprino [cfr. cal. ìrcere id., dal lat. hìrcus ‘becco’].

vajasse, “sfaticato”, “sfruttatore” [fr. ant. baiasse ‘serva, ragazza’].

vastase, “sfaticato” [cfr. ant. it. bastagio o vastaso ‘facchino’].

velanze, “rincorsa” [‘bilancia’].

zélle, “malattia del cuoio capelluto” [cfr. nap. zèlla ‘tigna’].

_____________

Per la ricerca è stato in parte utilizzato il lessico del blog Castelluccio Valfortore

 

Un pensiero riguardo “Dialetto di Castelluccio Valmaggiore (Foggia)

  1. Grazie per le preziose etimologie!
    Aggiorno immediatamente i miei ringraziamenti nel “Castelluccese”,
    che spero di inviarti al più presto.
    Sto consultando avidamente la tua ultima pubblicazione sui dialetti garganici,
    utilissima per un confronto con quelli dei Monti Dauni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...