Dialetto di Tursi

ALBINO PIERRO

Natèe a Tursë

Strùffuue e crespellë
nd’u piatte cch’i rusette,
dìcene n’ata vòte:
« Iè Natèë »;

e u tìvene ca frìjete
ce pàrlete cc’u cée,
fè nascë tanta voce
cchiù ducë assèi d’u mée.

Nd’i strète c’è n’addorë
come de rusmarine,
e u fridde l’assencìrete
chist’aria de matine:

chi fùjete, chi chiàmete,
chi sutte ’a màscue o mmène
(i fèmmene sutte u scialle)
pòrtene tutte u ialle.

Nd’i chèse se remìnene,
s’abbràzzene i uagnune,
e tuttë i cose frùscene
ncantète come ’a lune;

po quanne s’è scurute
te pàrete ca i stelle
su’ i morte ca s’affòllene
nturne a lu Bambenellë.

E t’ècchete ca sònete
’a chièsie d’a Ravatène
cc’a missa granne e cùrrenë
cuntente i crestijène;

ma ié me stanche preste
de chille cante e scappe,
zumpe da grutte a gruttë
nd’i fosse a chèpë sutte;

e allè ce trove ’a nive
e më ne mange tante
ca se fè gghianche ’a notte
e jjé arrevente sante.

Natale a Tursi. Strùffoli e zeppole nel piatto con le rosette, dicono un’altra volta: «È Natale»; e la padella che frigge parla col cielo, fa nascere tante voci più dolci assai del miele. Nelle strade c’è un odore come di rosmarino e il freddo illimpidisce quest’aria di mattina; chi fugge, chi chiama, chi sotto l’ascella o in mano (le donne sotto lo scialle), portano tutti il gallo. Nelle case si rigirano, si abbracciano i ragazzi, e tutte le cose frusciano incantate come la luna; poi quando si fa scuro ti sembra che le stelle siano i morti che s’affollano intorno al Bambinello. Ed eccoti che suona la chiesa della Rabatana per la messa grande e corrono contenti i cristiani; ma io mi stanco presto di questi canti e scappo, salto da grotta a grotta nei fossi a testa sotto; e là trovo la neve, e poi ne mangio tanta che si fa bianca la notte ed io divento santo.

Da Metaponte (Il Nuovo Cracas, Roma 1963; poi Garzanti, Milano 1982)
Il testo viene trascritto in grafia DAM (scarica il manuale) dal filmato:
[https://www.youtube.com/watch?v=q4a6xd0yt_Q]

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...