Il dialetto come si scrive, come si legge

SEGNI E SUONI DELLALTO MERIDIONE

Annunci

Dialetto di Mottola (Ta)

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Trullo masseria in contrada Pandaro, Mottola (Ta) – Da imganuncios.mitula.net

La parabola del figlio prodigo

11 N’òmmene avève do file.

12 Lu cchiù giòvene disse all’attene: «Tatà, damme cciò chë m’attocchë, ca me n’é scì». E jiddë nge spartì la rrobbe ca teneve. Continua a leggere “Dialetto di Mottola (Ta)”

Mattinata · Il verbo «scı’» “andare”

Mattinata · Il verbo scı’ “andare”

 davIl verbo “andare”, antico italiano “gire” (*jire, dal latino ire) suona scı’ [ši] in PUGLIA (apulo-garganico di Monte Sant’Angelo, Mattinata e Vieste; fascia periferica meridionale della Capitanata; BAT; Terra di Bari) e in LUCANIA (alto potentino, Melfi e Potenza escluse; fascia a sud di Potenza racchiusa tra Corleto Perticara, Tramutola, Moliterno e Sant’Arcangelo; provincia di Matera, esclusa la parte più meridionale da Valsinni a San Giorgio Lucano (cfr. M. Melillo e P. Caratù); scıre, scıri nel SALENTO;  jiri in CALABRIA e SICILIA; e nel resto del MERIDIONE. Continua a leggere “Mattinata · Il verbo «scı’» “andare””

L’avverbio [nən] “non”

In molti dialetti alto-meridionali, come nel Gargano (Carpino, Cagnano Varano, Monte Sant’Angelo, Mattinata – a cui gli esempi si riferiscono), nel Tavoliere (Alberona, Lucera), a Ruvo di Puglia (BA), a Pescara e provincia, nel Molise (Campobasso), nelle province dell’Aquila (Opi, Bugnara, Raiano) e di Chieti (Lanciano, Sant’Eusanio del Sangro, Vasto, Guardiagrele), l’avverbio di negazione “non” si comporta in maniera particolare. Continua a leggere “L’avverbio [nən] “non””